10 SITI CHE UN COPYWRITER DOVREBBE CONTROLLARE OGNI GIORNO PER CERCAR LAVORO
(E 3 DA EVITARE COME LA PESTE)

19.755. Non sto dando i numeri, almeno non oggi. Si tratta dei lavori che emergono in Rete con la parola chiave copywriter.
Questa la top ten.

Diciannovemilasettecentosettantacinque (mi sembrano ancora di più scritti così) Clienti che stanno cercando Te, per quello che fai Te.
Dove trovare queste offerte? Ecco qui la lista delle migliori dieci piattaforme:

#10/#9: Monster.com and Careerbuilder.com

Molto simili fra loro, sono due tra i più affermati siti per cercar lavoro da molti anni.
Un tempo erano l’unico posto dove cercar lavori online, e sono tutt’ora validi, anche se ora esistono molte altre alternative.

#8/#7: Indeed.com and SimplyHired.com

Di nuovo una coppia molto simile, di sicuro tra i migliori nel loro lavoro.
Trattano una vastissima gamma di offerte, per cui è necessario restringere i parametri, e talvolta sono prelevate da altre fonti, tuttavia l’enorme volume di annunci di lavoro non può essere ignorato.

#6: LinkedIn.com

Quando pensiamo a siti di business e ricerca di impiego, pensiamo a Linkedin.
Una delle sue migliori qualità è la possbilità di contattare direttamente il vostro datore di lavoro, molto meglio di finire in fondo a una pila di risposta o in un messaggio “possiamo parlare”.

#5 GetCopywritingJobs.com
Volete essere più specifici nella vostra ricerca? Questo sito fa per voi
L’intera gamma di lavori per copywriter, nient’altro.
È una risorsa spettacolare che può davvero accelerare la vostra carriera.
Solo un piccolo appunto: la lista di offerte non è in ordine temporale ed è impossiblie impostarla altrimenti; questo implica che dovrete prestare attenzione a pescare la giusta offerta in mezzo a lavori scaduti da qualche era geologica.
Nonostante ciò vale la pene tenerlo d’occhio quotidianamente.

#4 Craigslist.com

Il mio asso nella manica per trovar opportunità: ecco le ragioni per cui Craigslist è semplicemente fantastico.
Primo, i lavori per copy sono generalmente postati da chi decide l’assunzione, così da non dover saltare da un sito all’altro, comunicate direttamente con chi se ne occupa.
Secondo, gran parte dei lavori sono esclusivi per Craigslist, non sono quindi ricopiati da altri siti trovalavoro, perciò troverete meno concorrenza
Terzo ed ultimo, il panorama dei lavori disponibili è constamente aggiornato, così che troverete sempre nuove offerte in pochi minuti.
Il difetto di Craigslist è il raggio ristretto della ricerca interna che limita a un’area limitata; per bypassarlo basta Googlare (ormai esiste il verbo to Google, non vedo perchè rinunciarci) “craiglists search engine” e trovate più di una dozzina di siti che gratuitamente offrono una ricerca più ampia.

#3 DirectResponseJobs.com

Da questa posizione ci occupiamo dell’area a pagamento, che segue il proverbio
“you get what you pay for” o “ottieni quanto spendi”. Queste piattaforme offrono tante opportunità molto ben remunerate pertanto sono davvero da tenere d’occhio.
Per primo abbiamo Directresponsejob.com: il suo grande pregio è che permette di trovare una gran varietà di lavori per copy per nicchie, ad esempio viaggi, blog, social media, salute e benessere, finanza e molti altri.
Il proprietario di questo strumento è AWAI (American Writers & Artists Inc) a cui è necessario iscriversi, ovvero acquistare uno dei loro prodotti.
In mia opinione AWAI oggigiorno provvede i migliori prodotti di formazione per copywritng, non è certo un errore investire nella propria carriera giusto?

#2: VirtualVocations.com

Uno dei maggiori problemi cercando lavori di copy è la lunga lista di offerte escluse per trovare quella che non porti a lavorare in un ufficio. Perchè diciamolo, facciam questo per lavorare da casa, essere i capi di noi stessi e gestire il nostro tempo, copywriter style insomma.
Ciò che rende VirtualVocation così speciale è l’esaudire il nostro desiderio: tutto quello che trovi è telelavoro e non solo di copywriting, questo significa non dover mai più cercare tra tutti quei lavori d’ufficio.
Si può fare la ricerca gratis, tuttavia i dettagli di ogni offerta sono nascosti a meno di effettuare l’iscrizione, ovviamente con il versamento di una quota.
Naturalmente per il tempo che fa risparmiare VirtualVocations vale tutto l’investimento.

#1 FlexJobs.com

Se dovessi raccomandare solo uno di questi siti a un copy in cerca di lavori sarebbe sicuramente FlexJobs.com…
La parola d’ordine è “flessibile”, vuol dire che ogni lavoro implica un qualche grado di flessibilità, da essere completamente gestito da casa a un accordo parziale per il telelavoro.
Ha un interfaccia semplice e veloce da usare, una barcata di possibili lavori, una lista constantemente aggiornata.
Ci sono molti altri benefici nel diventare mebri di FlexJobs, ho solo grattato la superficie con quanto detto prima. Se volete fare il vostro migliore investimento per trovare lavoro da copy dateci un occhiata il prima possibile.

Un consiglio Bonus per chi ha poca disponibilità di fondi

Guardate, per ottenere la massima esposizione, molte aziende invieranno
loro offerte di lavoro su più di un sito. Inoltre, quasi mai nessuno cambia la copia del profilo, e ciò cade in vostro favore.
Così si può semplicemente copiare il titolo degli annunci di lavoro, e tutte le parole
che non sono nascoste, e incollarlo in un box di ricerca Google.
Questo dovrebbe sollevare altri siti dove è egualmente visualizzato l’elenco; c’è una possibilità migliore che almeno uno di loro sarà gratuito.
Usando questa strategia, è possibile visualizzare tutte le informazioni che nascoste
sul sito a pagamento, senza dover pagare. Questo non accade con tutti i siti di lavoro, ed è sicuramente incostante, ma se stai cercando di risparmiare soldi è comunque valsa di provare.

3 Siti da Evitare

Questi sono i siti di lavoro che penso possano realmente danneggiare la vostra
carriera copywriting più che aiutarla. E se sei intelligente, faresti meglio ad evitarli.
Sì, sto parlando di siti come Elance, oDesk, e Guru. Ora, prima di iniziare a lanciarmi oggetti dicendo quanti soldi hai fatto usando questi siti, ascoltami…
Prima di tutto, ho capito. Ci sono un sacco di persone là fuori che hanno bisogno di copywriters e vogliono assumere voi per farlo. Quindi l’opportunità di fare denaro facile è molto allettante.
Ma la domanda è, quanti soldi?
Perché qui è il problema. I titolari di aziende che pubblicano offerte di lavoro su questi siti sono alla ricerca di una cosa e una cosa sola: il miglior prezzo.
La qualità viene in secondo piano.
Tutto ciò che vogliono è un copywriter che può mettere due parole insieme il più a buon mercato possibile.
Così mettono su un grande progetto,con un budget ridicolo, e guardano tutti arrampicarsi come matti per ottenere la loro attenzione sperando di farsi assumere.
E se ce la fai (il che è un grande “se”), il cliente ottiene il suo progetto fatto
per una miseria di quello che dovrebbe costare.
E voi lavorate troppo duramente per troppo poco denaro. Questa è Follia.
Il risultato? Ogni giorno si sta ad elemosinare avanzi, sperando di ottenere
un altro piccolo lavoro che vi metterà $ 50 o $ 100 in tasca, un lavoro
che molto probabilmente vi richiederà diversi giorni per essere completato.
Quando è tutto finito, usano più e più volte la vostra opera per vendere decine di migliaia di dollari di valore dei prodotti , mentre voi avete ottenuto forse solo l’1% di questi come compenso (e questo è se siete fortunati!).

Ognuno di noi dovrebbe ricordarsi queste parole:
Hai un valore significativo nel mercato in quanto copywriter.
Hai un talento ed una capacità assai rara, per questo dovresti essere compensato equamente.

Articolo tradotto liberamente e integrato da informazioni sulla situazione italiana.

“10 Copywriting Job Resources You Should Check Every Day (and 3 to Avoid Like the Plague) “
By Jay White GetCopywritingClients.com

Per saperne di più http://getcopywritingclients.com/100leads.html

Questo brano di Jay White apre a un mondo di opportunità che sfortunatamente hanno il limite di essere tutte per copywriter anglofoni.
Il mio inglese ultimamente è un po’ migliorato dal “the pen is on the table”, ma comunque credo che un testo, se possibile, debba esser scritto da chi in quella lingua ci pensa e vive;
altrimenti il rischio è che si incorra nella “sindrome del traduttore di Google” che regala strafalcioni grammatici e costrutti sintattici al limite dell’assurdità.
È possibile trovare le stesse opportunità per noi discendenti dello Dolce stilnovo?
La situazione sembra piuttosto grigia… Ho svolto una breve ricerca nelle prime pagine di Google sulle base di richieste come “lavori copywriter”, “lavori creativi”, condito con la tenue speranza del “da casa”; perchè secondo qualche corollario della legge di Murphy le offerte che trovi sono giusto alla minima distanza da impedire il pendolarismo.
Il telelavoro difatti sembra unicamente dedicato a operatori di telemarketing o offerte del genere, che da buon frequentatore di siti di download e streaming mi “puzzano” di fake e spam solo guardando l’URL, non essendo molto diverse da quelle che infestano la mia pirate bay personale.
Molti annunci in ogni caso risalgono ad almeno mesi fa, altri aggiornati e interessanti se cercate l’agenzia sul web trovate risultati che vi avvisano di truffe e sedi vacanti, come nel caso di InterItalia.
Mi è stata segnalata la piattaforma di Infocity, sito che si propone come fonte autorevole di ricerca di lavoro giornalistico e copywriting, ho notato con sconcerto una gran ristrettezza di offerte “fresche”, almeno risalenti a dopo gli ultimi europei.
Cosa che può essere dovuta alla sua condizione di sito a pagamento, che soprattutto nel nostro paese rappresenta una ghigliottina per il traffico.
Ricercando qualche esempio positivo, dopo aver dipinto un panorama lieto come un incubo di Bosch, posso citare sicuramente Linkedin Italia: come il suo omologo americano rappresenta uno strumento valido per proficue conoscenze professionali; basta aver gli amici giusti naturalmente. Tra i migliori portali autoctoni ho trovato Nomadi Digitali: un sito che fa della propria missione la promozione di una vita “ufficiofree”, e offre alcuni strumenti per muoversi in questa direzione, segnalando siti come TextMaster, o2o, Freelancer e altri ancora.
Un altro luogo virtuale interessante è il Gtforum: creato da Giorgio Taverniti, vanta una community di trentamila professionisti nel settore web, tra cui numerosi copywriter.
Il forum ha una specifica sezione per i lavori in cui potete trovare nuove offerte con grande frequenza, per cui è sicuramente da tenere d’occhio.
Questi sono alcuni esempi di siti dove un copy può trovare buone opportunità.
Provate a fare una visita, non avrete da pentirvene..
In ultima analisi la differenza tra la realtà descritta da Jay White e la nostra sembra essere la maggiore attività delle piattaforme più “sociali” rispetto ai classici siti di liste di lavoro.
Credo dipenda dalla maggiore interazione. Oltre a permettere una conoscenza diretta tra datore di lavoro e pretendente, ha anche il risultato di ottenere più controllo: impedisce la proliferazione dei lavori-truffa che troppo spesso infestano molti siti di annunci.